Storia del sistema numerico

Come abbiamo spiegato in una passata edizione, fin dall'inizio della civiltà l'uomo ha avuto bisogno di libro cose ed è per questo che diverse culture in tutto il mondo hanno ideato le proprie sistemi di numerazione.

La base utilizzata in tutte le civiltà è sempre stata la Numero 10, escludendo la numerazione babilonese, che utilizzava un intervallo compreso tra 10 e 60, a differenza dei Maya che utilizzavano un sistema numerico che andava da 20 a 5.

Da 5,000 anni fa, la maggior parte delle civiltà ha sempre contato in unità, centinaia, migliaia e così via. Nello stesso modo in cui facciamo oggi; tranne per il modo in cui scrivi i numeri. Più usato diversi modi di numerareA molte civiltà è stato impedito di numerare a causa della mancanza di progressi scientifici e della mancanza di un sistema di calcolo efficiente.

La maggior parte delle persone che utilizzano un sistema numerico rappresentano il esattamente numeri interiPurtroppo molti di loro non raggiungevano una certa cifra e dovevano rappresentarla con figure o geroglifici.

Coloro che finirebbero di perfezionare il nostro attuale sistema numerico sarebbero gli indù. Questi creerebbero simboli che attualmente conosciamo per identificare i numeri da 1 a 9 e tutti i loro usi in cifre di qualsiasi dimensione. Ma il maggior contributo che questa città ha dato alla matematica e alla numerologia in generale è la creazione del numero zero, che per i suoi inizi era chiamato Zunya, che sarebbe venuto a significare "cavo" o "vuoto".

Grazie all'origine della cifra zero, non ci sarebbero più errori grossolani quando si fanno cifre come 36, 360 o 3006 poiché In passato si usavano gli spazi vuoti per distinguere questi tipi di numeri che tante volte ha causato errori abissali ai matematici.

Questo sistema numerico impiegherebbe molto tempo per essere utilizzato in tutto il continente europeo, da dove avrebbe poi raggiunto le terre americane.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.