Cosa sta cantando a cappella?

Colpire il segno 2

I film di 'Pitching the note' ruotano attorno a un gruppo universitario che canta a cappella

Il canto a cappella o cappella (in italiano) è il creare musica attraverso la voce, senza alcun altro strumento di supporto. Poiché si rinuncia agli strumenti musicali (come chitarra, pianoforte, ecc.), spetta al cantante o ai cantanti imitare i loro suoni con le loro voci, il che aumenta la loro difficoltà rispetto alla musica convenzionale.

Il canto a cappella può essere effettuato con metodi diversi. In genere, comprende una voce solista o solista, una voce di basso e un accompagnamento composto da più voci, chiamato coro. Un altro metodo molto diffuso sono le percussioni vocali o beatbox, genere che consiste nel creare una drum machine con la bocca.

Per trovare la nascita del termine a cappella dobbiamo tornare indietro di molti secoli. Fu in Italia che iniziò ad essere usato per riferirsi al tipo di canto che si faceva nelle chiese cristiane dopo che l'uso di strumenti musicali fu limitato in loro.

Attualmente, il canto a cappella continua ad essere strettamente legato alla musica sacra, anche se, a differenza di prima, quando si ascoltava solo il canto gregoriano e simili, ora la maggior parte delle chiese attribuisce a questi gruppi vocali un approccio più basato sul puro intrattenimento.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.