Così è nata la lingua scritta (parte I)

Scrittura cuneiforme

El linguaggio scritto è apparso quando le culture sono diventate più complesse ed evolute. Questa invenzione consentiva ai sacerdoti di registrare chi aveva fatto donazioni, i mercanti le loro transazioni tra diversi gruppi di persone e i leader le loro vittorie in battaglia, nonché le leggi che il loro popolo doveva seguire.

Le lettere che usiamo oggi sono nate dal glifi, segni che rappresentavano oggetti e idee, sebbene l'invenzione della lingua scritta non sia attribuita a nessuna cultura particolare, ma sembra che si sia sviluppata in molte di esse più o meno contemporaneamente, diverse migliaia di anni fa.

pittogrammi

La scrittura è iniziata con immagini (pittogrammi) di articoli di uso quotidiano. Il pittogrammi erano realizzati disegnando o premendo oggetti sull'argilla bagnata. Molti di questi gettoni sono stati trovati durante scavi archeologici in aree note per essere agricole. Infatti, alcuni dei più antichi esempi di scrittura rinvenuti hanno a che fare con la razione giornaliera di birra consegnata a ciascun cittadino.

I primi scritti

Alcuni dei primi scritti dell'umanità risalgono al 3500 aC circa e sono stati trovati in Pakistan, nel sito archeologico di Harappa. Questi scritti non sono ancora stati decifrati. Sono diversi dagli esempi di scrittura trovati in Egitto e Iraq, chiaramente legati al commercio di grano, terra e animali. Mesopotamia (l'attuale Iraq), l'antico Egitto e l'antica India hanno negoziato tra loro, quindi è possibile che l'idea della scrittura si sia diffusa tra di loro. La Mesopotamia faceva parte della cultura sumera. La sua prima scrittura è conosciuta come cuneiforme (a forma di cuneo) per via del suo stile.


Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.